Difendere la città e i manduriani

Il fango su Manduria e partono le querele

"Manduria Noscia" incarica l'avvocato Mazza per denunciare i diffamatori della rete

Attualità
Manduria sabato 04 maggio 2019
di La Redazione
Gli odiatori da tastiera
Gli odiatori da tastiera © La Voce di Manduria

C’è chi invoca «la soluzione finale» per tutti i manduriani, chi invita a cancellare il nome di questi luoghi per tutte le future vacanze estive e chi giura che non toccherà mai più un goccio di vino Primitivo di Manduria. E sono le offese più lievi che in questi giorni stanno girando sul web contro «il popolo manduriano omertoso e maledetto». Responsabile, per la rete, della morte del pensionato Antonio Cosimo Stano e dei silenzi che avrebbero coperto il gruppo di bulli che si trova ora in carcere con accuse pesantissime che vanno dalla tortura alla rapina. Effetto di una gogna mediatica già vissuta nella vicina Avetrana con il caso Scazzi contro cui si sta cercando di mettere un freno. Ci sta pensando per ora l’associazione «Manduria Noscia» che ha deciso di querelare tutti. «Ora basta, si stanno oltrepassando tutti i limiti di sopportazione civile», afferma il leader del movimento, Cosimo Breccia che ha già dato mandato all’avvocato Giuseppe Mazza per formalizzare le denunce. Il legale si sarebbe già messo a lavoro raccogliendo i post più diffamanti che finiranno in un file da allegare alla querela che sarà affidata alla sezione Polizia postale della Procura della Repubblica di Taranto. Toccherà agli investigatori dello speciale corpo di polizia interrogare il proprietario del social che renderà disponibile l’Internet Protocol address (IP) attraverso cui si è effettuata la registrazione del profilo Facebook.

«Qualcuno ci doveva pensare – prosegue Breccia-, e visto che le istituzioni locali non lo fanno, toccherà a noi difendere il buon nome della città e di tutte le persone sane che in essa ci vivono, lavorano, studiano e che non meritano di essere marchiati a vita per colpa di un piccolo gruppo di balordi». Il fondatore del movimento ha invitato i suoi attivisti a cercare i commenti più sconvenienti meritevoli di querela e di conservare gli screenshot che saranno consegnati all’avvocato Mazza.

Girando sui social non è difficile incrociare il l’odiatore di turno che sfoga sulla tastiera il proprio odio pensando di poter esprimere il proprio pensiero dicendo tutto il male possibile sul prossimo. E a ben guardare ce ne sono alcuni davvero difficili da digerire. «Siete delle merde, un paese di omertosi, spero che vi si apra la terra sotto i piedi e sparite dalla faccia della terra, siete tutti colpevoli», scrive Steve S. «Vergognatevi di ciò che avete fatto al pensionato. Siete stati tutti perché tutti sapevate. Non deve venire più nessuno in vacanza dalle vostre parti, siete bestie», digita Ilaria M. E ancora. «Boicotterò Manduria, meritate il male divino», sentenzia Guido A. Per Vito L. deve pagare anche il vino. «Siete lo scarto, bifolchi di merda voi e quel vino di merda». E poi l’anonimo “utente Facebook: «Paesino di sordomuti vigliacchi e omertosi, tutti vi devono carcerare paesino di merda». Fino all’odio più sproporzionato. «Meglio essere del Ruanda o dell’Isis piuttosto che di Manduria 100, 1000, 100000 di tsunami su Manduria e chi la abita rasa al suolo è meglio», commenta Anna F. E via di seguito.

«Ci meravigliamo di questi leoni da tastiera? E che dire di chi ci amministra che invece di difendere i manduriani onesti li offende?», replica il leader di «Manduria Noscia» riferendosi alle parole pronunciate all’indomani dell’esplosione dello scandalo dal commissario straordinario che amministra la città Messapica. «Quanto subiva Stano – aveva dichiarato l’ex Raffaele Saladino all’Adnkronos -, è stato chiuso e isolato in una casa, in una strada, in una comunità: un essere umano che abitava davanti a una parrocchia lasciato solo».

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Anonimo ha scritto il 04 maggio 2019 alle 18:05 :

    Quello che leggo è davvero sconcertante nei confronti di Manduria.... Perché I vicini hanno sempre fatto il loro e dire tutte quelle parole nei confronti di noi Manduriani e orrido.....per tutto questo dobbiamo ringraziare le istituzioni e tutti i media che ci hanno etichettato in questo modo.... Così facendo hanno dato modo a tutti questi imbecilli da tastiera di fare qualsiasi commento senza conoscere verente i Manduriani..... Rispondi a Anonimo

  • Leonardo Puglia ha scritto il 04 maggio 2019 alle 14:23 :

    IN MERITO ALLA VICENDA DEL PENSIONATO BULLIZZATO DI MANDURIA VORREI ESPRIMERE LA MIA OPINIONE PERSONALE,FRANCAMENTE NON MI SENTO DI COLPEVOLIZZARE NESSUNO A PARTE I RESPONSABILI. MA QUELLO CHE E' CERTO CHE QUESTO POVERO UOMO E' STATO LASCIATO SOLO. NON SONO D'ACCORDO ASSOLUTAMENTE CON CHI OFFENDE E DERIDE TUTTO IL PAESE NON CREDO CHE MANDURIA SIA FATTA DI PERSONE OMERTOSE ECC... Rispondi a Leonardo Puglia

  • Sandro ha scritto il 04 maggio 2019 alle 13:40 :

    Aver letto questi commenti sono rimasto davvero scioccato io penso che chi abbia scritto queste brutte cose sul paese di Manduria e sulle persone fanno veramente schifo in questo caso le bestie sono proprio chi scrive queste cose. Posso capire i commenti ma scrivere certe assurdità di cattiveria e di tale ignoranza non credo che abbiano fatto bella figura scrivendo queste cose e ricordo a quei ignoranti che hanno scritto di non fare tutte le persone uguali penso che nei loro paesi dove abitano siano successe anche cose brutte Spero non come questo caso Ma nessuno ha diritto di colpevolizzare tutto il paese. By sandro Rispondi a Sandro

  • Rino Lacaita ha scritto il 04 maggio 2019 alle 07:01 :

    Bellissima mossa elettorale. Ma non ho visto manifestazioni antimafia organizzate. Avrei capito un coordinamento di tutte le associazioni per un intervento comune che avrebbe avuto il sapore della condivisione, questa al di là della pur giusta intenzione, ha al contrario il gusto della furbata. Rispondi a Rino Lacaita

    tom61 ha scritto il 04 maggio 2019 alle 13:19 :

    Veramente quello che ha fatto il Sig. Breccia lo stavo facendo io raccogliendo le adesioni tra amici e conoscenti, e ti garantisco che della politica non me ne frega nulla Rispondi a tom61

    tom61 ha scritto il 04 maggio 2019 alle 13:10 :

    Carissimo sono state forse meglio le dichiarazioni rilasciate dal commissario prefettizio e dal procuratore generale?. Sarebbe stato opportuno proprio da parte loro centellinare le frasi. Se non ci fosse stato l'evento mediatico e le dichiarazioni rilasciate a caldo tanta gente non si sarebbe permessa di postare simili idiozie. Ora se pagheranno per le minchiate che hanno postato ben gli sta. Rispondi a tom61