Domenica, 2 Ottobre 2022

Attualità

La Fiamma Tricolore scrive al vescovo: no alla pagliacciata del gay pride a Manduria

I vertici di Fiamma Tricolore I vertici di Fiamma Tricolore © La Voce di Manduria

Il partito politico di destra, “Fiamma Tricolore”, si oppone al pride che si terrà a Manduria il 13 luglio prossimo. Un evento che il coordinatore regionale del partito, il manduriano Cosimo Giannini, definisce con disprezzo come “una pagliacciata” e una “carnevalata”.

Giannini per questo da “cattolico praticante”, ha chiesto aiuto al vescovo di Oria “affinchè – si legge nella lettera indirizzata al monsignore Pisanello -, intervenga per una ferma e decisa condanna dell’evento”.

Il movimento tra i più reazionari e conservatori della destra italiana, certe manifestazioni “servono solo e soltanto a screditare le famiglie, il matrimonio i legami secondo natura e tradizione, con queste carnevalate – prosegue la nota stampa - vogliono sostituire la libertà d’espressione con la libera esibizione del sesso in transito, ci sono tantissimi problemi da risolvere come disoccupazione giovanile, aumento indiscriminato del prezzo del carburante, e nello specifico tutte le problematiche che attanagliano la città di Manduria”, conclude il coordinatore Giannini che contesta la definizione di "reazionari e conservatori" data al suo partito. "Non siamo reazionari e conservatori - precisa Giannini -, ma siamo solo e soltanto Missini a tutela del sociale e per il sociale". 

 


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

20 commenti

  • Vita zen
    lun 11 luglio 15:03 rispondi a Vita zen

    Che poi ...tiriamo in ballo la Chiesa dove avoglja a rapporti omosessuali....almeno i ragazzi oggi hanno il coraggio di essere se stessi e sentirsi liberi di esserlo ....la figura di merd.oggi la fa chi ancora parla di diversità!

  • Giancarlo
    ven 8 luglio 09:44 rispondi a Giancarlo

    Mettiamo un po' d'ordine nelle confuse idee di conservatori, bigotti e zitelle baciapile. Il Pride è una manifestazione che rivendica solo il diritto di non doversi nascondere. Gesti affettuosi o tenerezze varie non devono soggiacere al consenso di perbenisti repressi e non sono certo atti osceni. Le parate annuali sono normali passeggiate di testimonianza, cui si può partecipare anche per solidarietà, non necessariamente per appartenenza. La componente "pittoresca", per quanto fastidiosa possa essere per i più riservati, rappresenta la protesta originaria delle "Drag Queen" (travestiti per ragioni artistiche, banalizzando, alcuni di loro non sono nemmeno omoesessuali), a seguito di un omicidio commesso dalla polizia USA nei confronti di una di loro, per futili motivi (si direbbe oggi in assenza di leggi specifiche, almeno da noi), come culmine di persecuzioni nel caso dell'epoca.

  • Cosimo Moccia
    ven 8 luglio 09:14 rispondi a Cosimo Moccia

    Pur non essendo Missino sono conservatore dei principi di sana vita familiare e sociale e nel rispetto di tutti, tendenze comprese. Sono contro ogni espressione volgare del ns corpo e contrario alle esibizioni di piazza in particolare quelle carnevalesche.

    • Gregorio
      lun 11 luglio 15:07 rispondi a Gregorio

      Condivido pienamente, , spero che questa manifestazione NON SIA VOLGARE, come in altre città !!!

  • CD
    ven 8 luglio 06:27 rispondi a CD

    A li fascisti queste manifestazioni non piacciono,se devono assaltare le sedi Sindacali non lo chiedono a nessuno.

    • LP
      lun 11 luglio 22:47 rispondi a LP

      No, lo chiederanno alle BRIGATE ROSSE !!!🤣🤣🤣

  • Eugenio
    gio 7 luglio 20:58 rispondi a Eugenio

    A prescindere dalle idee di ognuno non capisco perché si fa in tutto il mondo e a Manduria no? Cos'è Manduria un Principato? La Libertà di espressione è una conquista. Tutto ciò che nega la Libertà è violenza. Si può non condividere, ma si DEVE rispettare ogni forma di libera espressione!

  • gam over
    gio 7 luglio 19:55 rispondi a gam over

    Hanno ragione i tricoloriti o trogloditi che dir si voglia. Ci sono molte cose da fare; sciogliere organizzazioni fasciste e razziste e possibilmente, non sempre, evitare di pubblicare le sciocchezze che scrive Lorenzo almeno per la cattiva conoscenza della lingua italiana.

  • Tiziano ancora
    gio 7 luglio 17:54 rispondi a Tiziano ancora

    Non mi stupisce che dei fascisti vogliono bloccare la libertà di manifestare liberamente il proprio pensiero. Mi auguro che il vescovo faccia una pernacchia al tuo scritto .

  • J B
    gio 7 luglio 17:26 rispondi a J B

    La volgarità vera è negli insulti di questo signore, e alcuni dei commenti. Definire una 'pagliacciata' qualcosa che non si condivide è un gesto violento, e appunto, volgare. Alla signora Nigro vorrei ricordare che per gran parte dei millenni di cultura di cui parla l'omosessualità era perfettamente normale, soprattutto in area greco-romana come la nostra. Al signor Lorenzo ricordo che questa è una manifestazione che va al di là delle appartenenze politiche. E a tutti quelli che invocano la Chiesa vorrei ricordare che la pedofilia, quella sì una cosa orribile, è stata praticata ampiamente da preti in tutto il mondo. Gli stessi preti che si scagliavano contro l'omosessualità. Questi sono fatti, non opinioni.

  • Joele Zanzarella
    gio 7 luglio 11:40 rispondi a Joele Zanzarella

    Delle fiamme tricolore hanno solo il “logo” e il nome, ma non le rappresentano. Vorrei ricordare a questi signori, che il nostro diritto di organizzare un evento come il “Pride”, è sancito dalla Costituzione, in particolare all’art.17, che recita : “I cittadini hanno diritto di riunirsi pacificamente e senz'armi.[…]”. Dunque, studiate la Costituzione, e accendete un lume a Santa Lucia, con la speranza che vi faccia aprire gli occhi su quello che è il 2022, non il 1300, anno in cui siete rimasti. Adios :)

  • Lorenzo
    gio 7 luglio 11:32 rispondi a Lorenzo

    Non solo il vescovo ma anche il Sindaco non dovrebbe autorizzare. Ma questi non se ne fottono un c..... molto probabilmente lo hanno inserito negli eventi estivi e tutto fa brodo insieme a commedie fatte e rifatte sempre della stessa compagnia che sicuramente ha fatto campagna elettorale per Pecoraro, fra musica jazz che a nessuno Manduriano le piace, lo ascolterà solamente l'assessora De Marco insieme alla sua ciurma che l'appoggia Buon divertimento ciurma.

    • Romeo mario
      gio 7 luglio 15:17 rispondi a Romeo mario

      Quanti coglioni da tastiera .niente da fare?

    • Lorenzo Marina
      gio 7 luglio 13:34 rispondi a Lorenzo Marina

      Costretto a risponderle finché non distingue il suo Lorenzo dal mio al fine di evitare opinioni che non mi competono ne come pensiero ne tanto meno come senso di libertà. Ricordo a tutti, fiamma tricolore compresa che, siamo in uno Stato Laico. Lo stato pontificio è finito nel 1870. Poi arrivò l' ometto della Provvidenza nel 1929..... Tuttavia tra i prelati non parrebbe essere deplorevole frequentare persone dello stesso sesso o no? Quindi chi è senza peccato scagli la prima pietra... Opinioni

  • cittadino
    gio 7 luglio 10:10 rispondi a cittadino

    ignobili anacronistici e omofobi Cosa non si farebbe e direbbe per un (uno) miserabile voto. siamo nel 2022 non nel 1922

  • Gherardo Maria De Carlo
    gio 7 luglio 08:11 rispondi a Gherardo Maria De Carlo

    Da uomo di destra mi rifiuto di commentare. La libertà di esprimersi è il cardine di una vera e grande destra. Parlo anche da cattolico praticante.

  • Maria nigro
    gio 7 luglio 08:07 rispondi a Maria nigro

    Concordo...oggi fanno notizia gli eccessi, cultura e tradizione millenari buttati nella spazzatura L'amore è libero, ma non dovrebbe essere un evento.

Tutte le news
La Redazione - oggi, dom 2 ottobre

Con una recente sentenza il Giudice di Pace di Lecce ha accolto il ricorso di un automobilista manduriano che si era visto contestare ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Lei di Manduria, lui di Torricella. Teresa Dimonopoli e Yari Motolese sono i loro nomi e questa sera ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

I vigili urbani di Manduria hanno circoscritto con il nastro un tratto di marciapiede di via Salvatore Gigli per impedire il passaggio pedonale ...

Tutte le news Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Il sindaco di Manduria, Gregorio Pecoraro, ha pubblicato ieri sul suo profilo Facebook il video della polizia locale che riprende le scene di 8 “sporcaccioni” ...

Tutte le news
La Redazione - sab 1 ottobre

Il Comune di Manduria è chiamato ad esprimersi sulla realizzazione di un mega impianto fotovoltaico di circa 30 ettari ...

13 luglio 2022: il nostro primo Manduria Pride primo passo verso l’inclusione
La Redazione - ven 15 luglio

Tra i 17 obiettivi dell'Agenda 2030 troviamo: "rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri e sostenibili". Ad oggi, noi ragazzi, ci permettiamo di dire che Manduria non è niente di ...

Quanto terreno agricolo sarà sacrificato per il depuratore
La Redazione - sab 16 luglio

Le trincee drenanti e tutti gli scavi per le condotte del depuratore, da Manduria a Specchiarica, da qui alla Masseria Marina e poi a Torre Colimena, si mangeranno qualcosa come 63. 000 metri quadrati di terreno. Ci si riferisce ovviamente alle ...

Aggiornamento casi di Covid, 560 i manduriani positivi
La Redazione - mar 19 luglio

Nuovo aggiornamento sui contagi Covid a Manduria. Ed è sempre alto il numero delle persone interessate all’infezione. Alla data del 17 luglio, i manduriani positivi erano 560 e 40 quelli in isolamento in attesa di tampone per un totale ...