Mercoledì, 6 Luglio 2022

Gli articoli

Il racconto del maestro Arnò

E' la festa dell'assessora e dei suoi amici

Ferdinando Arnò Ferdinando Arnò © La Voce di Manduria

La festa della Musica organizzata dal Comune di Manduria è in realtà la festa degli amici. E’ un’offesa, una grave offesa alla musica e ai musicisti manduriani. Questa è la festa dell’assessora Antonella Demarco e del suo staff.
Una prova? Provate a leggere il programma: ci sono le bande (bellissimo), le scuole di danza e poi? Poi ci sono tre direttori artistici, figo! 
Ma cosa si inventano questi direttori artistici? Si inventano che suonano loro! Proprio così, si autoinvitano alla festa della “condivisione” tanto strombazzata dall’ assessora alla “parità”.

E tutti gli altri artisti? i musicisti manduriani? Ignorati! Eccoli in ordine casuale:

Katia Minerva, Teodosio De Cillis, Annamaria Raho, Lelio La Tanza, Farba,
Shelly Stranieri, Mauro  Capogrosso, Achille Matricardi, Giuseppe Damicis, Edgar Sardiello, Tony Guerriero, io stesso, Pasquale Lombardi, Ezio Scarciglia, Laura Dimitri, Clemente Magliola, Dario Pinelli, Simone Prudenzano, Paolo Fanuli, Tony Iunco, Federica Caroppa, Paolo Soloperto, Endri Hysa

Magari non sarebbero andati, ma comunque nessuno li ha invitati. Praticamente, escluse le bande e pochi altri, la quasi totalità dei musicisti manduriani, mai contattati, mai invitati. Completamente snobbati.
Però i suoi  protégé sì, l’assessora quelli li aveva invitati p-e-r-s-o-n-a-l-m-e-n-t-e. Altroché.
E allora? I musicisti manduriani si sentono esclusi? Peggio per loro! Potevano iscriversi sul sito o partecipare alla riunione dell’assessora.

Io l’ho fatto. Mi sono iscritto come musicista e cosa è accaduto? Mi hanno detto di chiamare il maestro Raffaele Vaccaro che mi avrebbe assegnato alla jam session dei ragazzi, l’unica postazione, dicono, con il backline (i direttori artistici invece sono fornitissimi). Io avrei dovuto suonare lì, chiaramente dopo l’esibizione del maestro Vaccaro, per parità.
Ferdinando Arnò


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.
stai rispondendo a

COMMENTA

6 commenti

  • Maddalena Arnò
    dom 19 giugno 08:45 rispondi a Maddalena Arnò

    In tutti gli eventi ci sono ingiustizie, io sono una di quelle che li organizza nel mondo del tango , ma specialmente una che li subisce da utente e ho capito che le lotte servono a poco, anzi ti fanno sempre più rendere conto che le situazioni non cambieranno mai, perché è l uomo sbagliato, e quei pochi come me che cercano di cambiare le cose vengono sommersi dalle ingiustizie della massa reticente.

    • Lorenzo
      dom 19 giugno 11:16 rispondi a Lorenzo

      Non mollare. Guai a farlo, la daresti vinta all' antistato. Io alla Marina sono anni che combatto per avere un pochino di dignità e civiltà. Non mollare evviva il tango. 👍

  • Egidio Pertoso
    sab 18 giugno 14:52 rispondi a Egidio Pertoso

    Quando i romani distrussero la citta' messapica di Mandonion, per festeggiare la vittoria, fecero feste e spettacoli musicali, ma senza successo in quanto avevano decimato la popolazione messapica, per cui, i pochi superstiti, ebbero a dire " loro se la suonano e loro se la cantano".

  • Mandurianolibero
    sab 18 giugno 11:50 rispondi a Mandurianolibero

    Illustrissimo Maestro, ma perché perde tempo e fiato con loro. Vada per la sua strada che in questo modo la cittadinanza tutta avrà la possibilità di godere delle sue opere. E di questo le saremo sempre gradi. Loro si credono dei grandi esperti del settore, menu mali ca so di passaggiu. Comunque na cosa bona l’onna fatta. Onna spariti le rappresentazioni vicino i locali degli amici..che giustamente se vogliono l’animazione si la paiunu e si paiunu puru la SIAE. Hanno già goduto.. è ora finalmente hanno capito.. forse, oppure sta preparunu qualcos’altro sotta pi sotta. “Ci no c’è amici sontu”.

    • Cittadino illustre
      dom 19 giugno 15:21 rispondi a Cittadino illustre

      Il fatto di godere delle sue opere è abbastanza soggettiva come cosa. Che poi ancora mi chiedo..... viene tirato sempre in ballo il fatto che abbia scoperto Malika Ayane e che l abbia diretta a San Remo, non vuole o non è capace il maestro a portare questa artista a Manduria per un concerto gratuito? Se il maestro è tanto apprezzato a Milano, per quale motivo è tornato?

Questi consiglieri di maggioranza, che delusione
La redazione - gio 16 giugno

Questa amministrazione, questi amministratori di maggioranza, sono per il silenzio selettivo, silenzio a rispondere e a spiegare (ne sono conferma i post muti e le parole usate come risposte che risposte non sono come "State tranquilli” o “sempre ...

L’amministrazione comprime il diritto alla libera informazione"
La redazione - ven 17 giugno

La maggioranza di governo del nostro Comune che i cittadini hanno eletto per la gestione della cosa pubblica presume che del suo operato possa ed abbia il diritto di far trapelare solo ciò che le fa comodo o almeno non la mostri nella ...

Se tutti capissimo l'importanza del turismo
La redazione - mar 21 giugno

Claudio Marchisio (noto calciatore) che sceglie Campomarino come tappa nel suo "tour pugliese". Ecco. Non c'è da aggiungere altro. Mentre il turismo dalle nostre parti attira sempre più persone e sempre più personaggi famosi, ...