Vito Scrimieri detto Agonia un divo che fa impazzire i manduriani

10888462_1001609803189131_8759172745484049179_nMANDURIA – Vito Scrimieri, in arte «Agonia», 49enne manduriano emigrato a Roma, volto noto delle reti Rai e del web, amico e vicino di casa di Fiorello, protagonista del format «L’edicola Fiore» (programma web ideato e creato dallo showman che lo registra con il suo iPhone ogni mattina tra le 6 e le 8 dall’interno di un bari di Roma e caricato su YouTube), è tornato nella sua città d’origine per le vacanze di Natale. Ora sta facendo impazzire i suoi concittadini alla ricerca di un selfie con il personaggio noto alla Nazione per il suo inimitabile «dore-ciak-gulp» che chiude tutte le puntate della omonima rubrica di Vincenzo Mollica in onda ogni domenica su Rai Uno.

Farsi una foto con lui in questi giorni è diventato irresistibile. E lui, disponibilissimo a posare, lo trovi quasi sempre davanti al Bar Marti nella centralissima piazza del paese. Le sue foto postate su Facebook e su twitter sono la novità di questo freddo Natale dei manduriani. Anche il sindaco Roberto Massafra con l’assessore Mimmo Super Lariccia non hanno resistito al ricordo. Irresistibile è stato anche per noi farci fotografare all’interno del Bar Marti. Ed ecco il direttore Nazareno Dinoi con il Super Lariccia, Gianni Vico, Dinoi Bruno e il fantastico Agonia che ha voluto regalare ai nostri lettori un video-saluto che ha concluso con il tormentone «DoreCiakGulp».

(Nella nostra WebTv, nella home qui a destra, oltre al video vi proponiamo una carrellata di foto caricate su Facebook da manduriani che hanno voluto posare con Agonia ed alcuni scatti di Scrimieri con Fiorello e gli amici dell’Edicola Fiore).

10888462_1001609803189131_8759172745484049179_n

Questo articolo è stato letto 2.178 volte

Redazione
About Redazione 22403 Articoli
Redazione de "La Voce di Manduria"

Commenti con Facebook

4 Comments

  1. Scrimieri ha dimostrato, a differenza di altri, intelligenza e attaccamento al suo mare. Ha abilmente fatto parlare Fiorello ai media, del problema del depuratore consortile.
    Allora amici invece di commentare le chiacchiere, commentate le cose serie degli eventi.Invito pertanto i pochi artisti locali, che hanno una risonanza nazionale, di prendere buona nota, e apprendere l’arte di parlare ai media. Bravo!!!!…
    Scrimieri.

  2. A PROPOSITO , MA QUESTA E’ LA CULTURA A CUI SI RIFERIVA TEMPO ADDIETRO L’ASSESSORE?

  3. SENZA OFFESA PER “AGONIA” : MA QUESTI DUE SOPRA RIPORTATI , MI SEMBRANO COME “LU PUTRISINO OGNI MINESTRA”! APPARIRE AD OGNI COSTO , NON “COGITO ERGO SUM”, APPARIRE E BASTA! CONTENTI LORO….! POVERI NOI!!

I commenti sono bloccati.