PENSIERI MERIDIANI (TE MARICIU)

MarenaciL’unica cosa che ho capito di questo referendum è che ormai l’impegno politico è rapportato solo ed esclusivamente al rafforzamento del proprio ego smisurato.
Guai a dire che sei ancora indeciso, che tu sia operaio, operatore di Call center o giornalista o nullafacente o altro, arrivano loro, i Pasdaran, quelli che dalla vita hanno capito tutto, sempre loro, credo sia una categoria sociologica e non politica, quelli che sanno di pallone, te politica, di arte, di musica, te fimmine, te tuttu, ma sono tanti, veramente tanti, in genere si intestano qualsiasi preveggenza su eventi futuri, mi ricordano quelli che arrivavano in piazza nel bel mezzo di un discorso di comitiva e buttavano la loro verità senza cu sapenu mancu te ce se sta parla, in genere persone che a casa straccavane puru li pariti e con gioia dei familiari stretti se ne venivano in piazza.
La verità però, le piazze reali erano più democratiche, perché quando arrivavano questi soggetti avevi il diritto di abbandonare la comitiva e di cambiare aria, aqquai none, te li ritrovi dappertutto, me li immagino con abito talare e mitra in testa davanti al computer ad impartire penitenze ai peccatori, tanto nei loro pertugi non li vede nessuno.

Enzo Marenaci

(Visite 223 totali, 1 visite giornaliee)

Commenti con Facebook

commenti

Enzo Marenaci
About Enzo Marenaci 12 Articoli
Enzo Marenaci scrive per passione e per diletto. Prima i suoi scritti li conservava nel cassetto, ora li affida alla Rete dove è molto attivo sui social. Vive a San Cesario di Lecce, è un chitarrista-cantastorie ed è impegnato nel sociale. Per La Voce cura la rubrica «Da paise a paise, il Salento coast to coast».

Commenta per primo

Lascia un commento