Massafra sponsorizza il depuratore a Specchiarica e nella foto brinda con Vespa

Colui che si batte per spostare il depuratore dalla costa «fa un gioco pericoloso». Ne è convinto il sindaco di Manduria, Roberto Massafra che risponde così all’invito, ricevuto su WhatsApp, a votare la petizione on line promossa dal movimento politico «Manduria adesso» che propone il trasferimento dell’opera in contrada Monte Serpenti. «Adesso sta diventando un gioco pericoloso, se siete veramente interessati al bene di Manduria – scrive il primo cittadino sul social – smettete di fomentare illusioni che non si possono realizzare». Paventando scenari negativi che però non spiega, il sindaco di Manduria lancia l’avvertimento: «Altrimenti vi assumerete tutte le responsabilità di quello che potrebbe accadere».

Se qualcuno avesse ancora dubbi circa la ferma volontà di Roberto Massafra di far realizzare il depuratore a Specchiarica con buffer e ruscellamento al suolo annessi, in questa chat troverà chiarezza.

Che al sindaco Massafra non piaccia invece l’alternativa che prevede lo spostamento delle opere in contrada Serpenti dove ha fatto investimenti il suo amico giornalista Bruno Vespa e company, non è neanche questo un mistero. Il conduttore televisivo ha scritto una lettera al sindaco e ai consiglieri comunali manduriani pregandoli di ignorare l’ipotesi dei Serpenti. La risposta, forse non l’unica ma sicuramente di un certo peso, si può trovare interpretando la foto che Massafra ha scelto per il suo profilo WhatsApp che lo ritrae mentre brinda proprio con il suo ospite d’onore per il quale ha già proposto la cittadinanza onoraria.

Per firmare la petizione clicca sulla foto qui sotto

Nazareno Dinoi

Questo articolo è stato letto 1.038 volte

  • loading...
Redazione
About Redazione 22131 Articoli
Redazione de "La Voce di Manduria"

Commenti con Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento