L’edicola votiva in via per Lecce

La rubrica di questa settimana illustrerà l’edicola votiva che si incontra sulla via di Lecce, prima del quartiere Matera, di fronte ai locali che dovevano ospitare il Consorzio Agrario.

Per la sua ubicazione, lungo una delle importanti vie di comunicazione e per la particolarità costruttiva, da alcuni conosciuta come “l’Osanna”, sicuramente in molti conoscono questo simbolo di fede popolare.

Nei testi di storia locale, si apprende che, a fine ‘800, in questo luogo fù piantata una croce a conclusione, e ricordo, di una visita pastorale da parte di alcuni Padri Passionisti.

La sua struttura, a semicerchio, si sviluppa con armonia e proporzione. Al centro del semicerchio si eleva il corpo centrale, costituito da una colonna che racchiude la nicchia. Ai due lati del semicerchio, invece, due pilastrini.

La struttura circolare in muratura, dai pilastrini si eleva in forma concava sino ad innestarsi al corpo centrale. Quest’ultimo, ha una pregevole cornice mistilinea mentre superiormente, un elemento quadrato e uno circolare fanno da basamento alla parte terminale a calotta su cui si innesta la croce in legno.

Nella parte mediana della colonna, si apre una piccola nicchia che contiene una riproduzione in scala della Pietà di Michelangelo, protetta da una vetrata con cornice traforata. Più in basso, una epigrafe su lastra di marmo, a ricordo della realizzazione e donazione fatta della croce in legno.

Sui pilastrini angolari, si possono osservare da una parte la statua in gesso del Sacro Cuore di Cristo (sinistra) e dall’altra di un angelo. Queste due statue sono state posizionate di recente, a cura degli abitanti del quartiere che hanno provveduto alla tinteggiatura a calce dell’intera struttura: infatti in alcune foto d’epoca, i pilastrini erano privi.

Due fioriere e alcuni portafiori dimostrano la cura e l’attenzione verso questo luogo.

 

Coordinate GPS

Lat. 40° 24’ 4.20” N

Long. 17° 38’ 40” E

 

Per arrivarci:

L’edicola è sul lato sinistro della via per Lecce, superato l’incrocio con via Erodoto.

 

Emilio Distratis

 

Avvertenze:

Progetto grafico ed impaginazione di testi e foto, sono di esclusiva proprietà dell’autore. Ogni riproduzione, anche parziale, deve essere preventivamente autorizzata dall’autore stesso.

Questo articolo è stato letto 414 volte

Emilio Distratis
About Emilio Distratis 53 Articoli
e.distratis@lavocedimanduria.it - Geometra di professione è appassionato di fotografia. Si definisce "un cronista e non un creativo". Su La Voce di Manduria cura la rubrica Bozzetti di viaggio. Ama libri di storia locale, colleziona cartoline e vecchie fotografie, oltre a giornali e riviste.

Commenti con Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento