Il Comune sfratta Pupetta, cagna di quartiere

Ci sarebbero questioni legate all’occupazione illegittima di suolo pubblico e al decoro urbano all’origine di uno sfratto piuttosto singolare: quello di una cagna di quartiere – Pupetta il suo nome – dalla cuccia che le aveva comperato e sistemato fuori da casa sua, in via Astore, una cittadina di Oria amante degli animali. Quest’ultima, Maria Rosaria Calò, ha raccontato l’accaduto su facebook.

Dopo aver notato, già durante la processione del Venerdì Santo, una certa attenzione a quella casetta canina da parte di alcuni amministratori comunali – sostiene – oggi ha ricevuto la visita di un agente della polizia municipale che l’ha invitata a rimuoverla con urgenza anche perché degli altri residenti si erano lamentati. «Se a Maruggio il sindaco ha acquistato e fatto sistemare nel suo comune ben 22 cucce nelle quali i cani randagi possono ripararsi dalle intemperie – dichiara – a Oria i nostri amministratori si scandalizzano per una cuccia acquistata a mie spese e posizionata accanto al mio portone dal mese di dicembre…».

Lostrillonenews.it

Questo articolo è stato letto 500 volte

  • loading...
Redazione
About Redazione 22131 Articoli
Redazione de "La Voce di Manduria"

Commenti con Facebook

Commenta per primo

Lascia un commento