Tragico ritrovamento

Ritrovato il corpo di Noemi Durini, era coperto da pietre nelle campagne di Castrignano del Capo

A farlo ritrovare è stato il suo fidanzato che avrebbe confessato. Il ritrovamento è stato fatto dai carabinieri della stazione di Specchia.

Salento Puglia e mondo
Manduria mercoledì 13 settembre 2017
di La Redazione
Noemi Durini con il fidanzato
Noemi Durini con il fidanzato © Corriere.it

Il corpo senza vita di Noemi Durini, la sedicenne di Specchia, provincia di Lecce, scomparsa da dieci giorni, è stato rinvenuto nelle campagne di Castrignano del Capo, nel basso Salento, in località San Giuseppe. Era ricoperto parzialmente da pietre. A farlo ritrovare è stato il suo fidanzato che avrebbe confessato. Il ritrovamento è stato fatto dai carabinieri della stazione di Specchia. Sul posto, per le attività di rito anche il procuratore della Repubblica di Lecce, coadiuvato dai sostituti incaricati delle indagini, dal comandante provinciale e dagli organi investigativi dipendenti.

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette