Il grido d'aiuto della periferia

La piaga dei quartieri di periferia che nessuno vuole curare

​Le amministrazioni votate dai manduriani non hanno prestato molta attenzione alle periferie cittadine, le hanno invece trascurate...

Locali
Manduria venerdì 29 giugno 2018
di La Redazione
Municipio Manduria
Municipio Manduria © La Voce

Le amministrazioni votate dai manduriani non hanno prestato molta attenzione alle periferie cittadine, le hanno invece trascurate o meglio le hanno completamente dimenticate, visto che sono, la maggior parte, prive dei servizi essenziali, quali le reti idriche e fognarie. Qualche giorno fa ci siamo occupati della triste situazione in cui versa il Quartiere Sant’Antonio, mentre oggi volgiamo la nostra attenzione alle zone periferiche della Via di Maruggio, a partire dalla Via dedicata ad Antonio Montinaro, poliziotto della scorta del giudice Falcone. Gli abitanti della zona non hanno né acqua, né fogna e si servono di cisterne e forse di fosse biologiche.

I sindaci degli ultimi dieci anni non hanno minimamente pensato a portarvi le reti idriche e fognarie, commettendo un’omissione gravissima, perché a nessuno può sfuggire che la prima cosa che un’amministrazione deve assicurare ai suoi cittadini, che pagano le tasse, è l’acqua potabile e la fogna, perchè sono infrastrutture primarie. Tutto il resto si può dire che venga dopo. Gli abitanti della zona sono esasperati e adesso chiedono che i commissari possano porre rimedio alle dimenticanze degli amministratori eletti.

Enzo Caprino

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • lorenzo ha scritto il 30 giugno 2018 alle 04:39 :

    Guardate che è tutta Manduria in degrado totale. Il cimitero, le marine, le aree protette, il centro storico, l'area archeologica, la segnaletica stradale, le barriere architettoniche, il palazzo comunale, le strade ecc. Non c'è purtroppo la cultura del bello e la politica dell'interesse comune. Non c'è la civiltà generalizzata. C'è invece una decennale mentalità menefreghista e ipocrita. Rispondi a lorenzo

  • fortunata barilaro ha scritto il 29 giugno 2018 alle 16:03 :

    Quando mi chiedono dove abiti, rispondo "nella terra di nessuno". Eppure sul mio documento di identità c'è scritto "residente a Manduria", contrada Fellicchie, ecc, ecc. che altro non è che la zona vicino Torre Colimena, conosciuta come Boomerang. A parte per la raccolta dei rifiuti siamo "il niente mischiato con il nulla". Niente strade asfaltate, niente illuminazione stradale, niente fogne, niente acquedotto. Mai visto, in otto anni, uno spazzino che venga a pulire le strade. Eppure siamo identificati come "cittadini di Manduria", paghiamo le tasse e votiamo. Se penso che quando con mio marito, decidemmo di trasferirci al sud, fui proprio io a dire: "Manduria è un comune di una certa entità, sicuramente progredito". Oggi pago la mia superficialità di allora. Rispondi a fortunata barilaro

  • Felice ha scritto il 29 giugno 2018 alle 12:49 :

    Signor Caprinoooo.... anche la via per Oria è ai piedi di cristo!!! Manca acqua, luce, fogna e gas.. Lei quando era in giunta comunale cosa ha fatto per le periferie del NOSTRO paese? Rispondi a Felice

  • Antonio ha scritto il 29 giugno 2018 alle 09:40 :

    Non è la sola periferia a rivendicare più attenzione alla prestazione dei servizi primari come acqua, fogna e metano,ma soprattutto il centro storico della città che langue nell'abbandono più assoluto. Vedi la via Giardini in prossimità della caserma dei carabinieri dove manca la fogna e il metano che sono stati bloccati all'altezza della caserma.I residenti sono cittadini di serie B che pagano le tasse ma nn hanno i servizi.Questa è la realtà della nostra città. Rispondi a Antonio

  • demetrio ligorio ha scritto il 29 giugno 2018 alle 06:22 :

    NON DIMENTICHIAMO CHE ANCHE IL QUARTIERE "BARCI" E' IN UNA SITUAZIONE DI ABBANDONO E DEGRADO TOTALE (ACQUA - FOGNA - STRADE) SAREBBERO LE COSE FONDAMENTALI - INVECE SIAMO COME UNA DELLE PERIFERIE PIU' DIMENTICATE DA TUTTE LE ISTITUZIONI - IO DICO MA NEL QUARTIERE BARCI ESISTE UN COMITATO!! PERCHE' NON SI FA AVANTI PER TUTTI QUESTI PROBLEMI? IO SAREI DISPOSTO ANCHE AD ESSERE PARTE ATTIVA DEL COMITATO GRAZIE. Rispondi a demetrio ligorio

  • sergio di sipio ha scritto il 29 giugno 2018 alle 05:53 :

    Dopo dodici anni è la prima volta che finalmente leggo un articolo come questo. La mancanza di acqua potabile e fogna sono una delle più tristi mancanze che si possano subire. Se la mafiosità esiste parte proprio da quì.Gli ex sindaci sono tutti colpevoli. Le periferie che hanno subito questo trattamento dovranno essere riammesse nel contesto sociale con le scuse di quanti le hanno deliberatamente dimenticate.Invito i Commissari Prefettizi a mobilitarsi presso chi di dovere per farci avere in fretta quanto ci spetta.Che Le Marine di Manduria siano trattate con il riguardo che si meritano.E' solo con il nostro contributo che Manduria ed Avetrana avranno il lavoro di cui hanno bisogno. Rispondi a sergio di sipio

Altre news
Le più commentate
Le più lette