Senza parole

"Dormi sepolta in un campo di grano...", ma non è De Andrè, è la vergogna del cimitero di Manduria

Domenica 13 maggio, festa delle mamme. Giornata importante di ricordi e di onori. E di vergogna...

Locali
Manduria domenica 13 maggio 2018
di La Redazione
Campo invaso da erbacce
Campo invaso da erbacce © La Voce

Domenica 13 maggio, festa delle mamme. Giornata importante di ricordi e di onori. E di vergogna per lo stato in cui si trova il cimitero di Manduria. Sull’incuria di questo martoriato luogo sacro si è detto tutto e non sarà questa l’ultima volta. Ma lo spettacolo che si è presentato oggi alle migliaia di visitatori che si sono recati a rendere omaggio alle proprie mamme defunte, non si può davvero commentare. Ogni parola sarebbe sprecata. Parlano le immagini.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • rossi andrea ha scritto il 14 maggio 2018 alle 07:40 :

    I morti vivono solo quando li pensiamo e non sono interessati a dove giacciono loro. Quindi lamentiamoci solo per i viventi e per cose serie. Diamoci da fare per il territorio intero che magari è privo di strade transitabili o sono al buio o non hanno ne acqua potabile ne fogna. Insomma occupiamoci di vivere una vita sana e degna. Rispondi a rossi andrea

    ditarantoroberto@gmail.com ha scritto il 14 maggio 2018 alle 08:47 :

    Questa immagine ci fa capire a noi vivi di aprire gli occhi. in effetti "I VIVI CHIUDONO GLI OCCHI AI MORTI, I MORTI APRONO GLI OCCHI AI VIVI ! Rispondi a ditarantoroberto@gmail.com

Altre news
Le più commentate
Le più lette