Sentenza del magistrato di Reggio Emilia

“Varco Attivo”, un giudice annulla le multe perchè la scritta “è ingannevole”

​«Varco attivo» non significa che non si può passare. Più corretto scrivere «Varco vietato». Con questa motivazione il giudice di pace di...

Locali
Manduria venerdì 10 novembre 2017
di La Redazione
Varco Attivo
Varco Attivo © La Voce di Manduria

«Varco attivo» non significa che non si può passare. Più corretto scrivere «Varco vietato». Con questa motivazione il giudice di pace di Reggio Emilia ha annullato 17 multe addebitate ad un cittadino anziano per aver ripetutamente oltrepassato un «varco attivo». Si accendono così le speranze per i tantissimi automobilisti manduriani e non solo (se ne contano a migliaia), vittime di quello che, secondo il giudice ravvenate, sarebbe stato un messaggio ingannevole. Sino ad un mese fa, infatti e per quasi un intero anno, l’insegna luminosa che delimita la zona a traffico limitato di Manduria riportava proprio tale dicitura: «Varco attivo» per indicare che non si poteva passare. La scritta è stata da poco modificata con quella più chiara e colorata di rosso, «Inizio Ztl». Infatti le sanzioni sono calate notevolmente. Ma torniamo alla notizia che viene da Ravenna e che potrebbe far felici molti automobilisti ingannati dalla vecchia dicitura. A diffonderla è stato un consigliere comunale di quel comune, Stefano Donati, il quale si era fatto promotore di una protesta che prendeva spunto proprio dalle ragioni contenute nella recente sentenza del giudice di pace. Donati che è capogruppo di una lista civica a Ravenna, ricorda in una nota che all’origine, «Lista per Ravenna contestò la contraddittorietà del messaggio di preavviso posto sui pannelli elettronici, dove “Varco Attivo” significherebbe “vietato” e un “Varco non attivo” sarebbe “accessibile”. Basti osservare – spiega il consigliere - che “varco” è sinonimo di “passaggio”, “transito”, “accesso”, “apertura”, “valico”, per comprendere come, nella lingua italiana, “varco attivo” vuol dire, appunto, “accessibile”. Di qui molte multe che hanno colpito in buona fede persone non diversamente informate, specialmente anziani e forestieri».

Nei giorni scorsi finalmente un po’ di chiarezza. «Il Giudice di Pace di Reggio Emilia – riporta il consigliere Donati -, ha annullato 17 sanzioni addebitate ad un cittadino anziano per aver ripetutamente oltrepassato un “varco attivo”. Basterebbe poco -scrive Donati - per correggere, anche mantenendo la stessa larghezza dei pannelli, senza aumentare il numero delle lettere. Ad esempio scrivendo, rispettivamente, “varco vietato” e “varco accessibile”».

Il Comune di Manduria ha già corretto la scritta, ma molti automobilisti vessati e ingannati da quella precedente potrebbero intentare una causa il cui esito, qualora un altro giudice dovesse confermare la tesi del suo collega di Reggio Emilia, creerebbe un buco non indifferente nei bilanci comunali.

Nazareno Dinoi

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • AS ha scritto il 13 novembre 2017 alle 21:29 :

    Si può avere gli estremi della sentenza, per favore?! Grazie Rispondi a AS

  • Amedeo Piro ha scritto il 13 novembre 2017 alle 09:41 :

    Penso che possa essere scritto, "Varco aperto" (si può transitare) "Varco chiuso" (Non si transita) lo spazio per essere scritto nella tabella c'è, ed è comprensibile a tutti. Rispondi a Amedeo Piro

  • Claudio Delos Reyes ha scritto il 12 novembre 2017 alle 09:50 :

    Anche il titolo di questo articolo è ingannevole, infatti per correttezza occorreva titolare "...... il giudice di Reggio Emilia ................" Rispondi a Claudio Delos Reyes

    redazione@lavocedimanduria.it ha scritto il 12 novembre 2017 alle 13:08 :

    Spesso il titolo non può contenere tutto, per questo esistono gli occhielli o i titoletti. In questo caso la specifica "Sentenza del magistrato di Reggio Emilia" è riportata nell'occhiello subito sopra il titolo stesso. Rispondi a redazione@lavocedimanduria.it

    Marco Maffei ha scritto il 14 novembre 2017 alle 14:42 :

    Buonasera, vorrei ricordare che la legge non ammette ignoranza.Il codice stradale dice che bisogna leggere i cartelli con gli orari di divieto di attraversare alcune zone. Il pannello luminoso è un optional per cui i comuni, in questo caso quello di Manduria, potrebbe tenerlo addirittura spento. Rispondi a Marco Maffei

  • Salvatore Moccia ha scritto il 11 novembre 2017 alle 16:39 :

    Io vivo a Roma da 10 anni e la multa lho presa anche io. Qui tutti i romani sanno che se c'è Varco Attivo non si passa e qui possiamo discutere sul significato delle parole impiegate o meno. Il problema è che l estate scorsa che ero a Manduria facevo fatica a leggere il segnale sopratutto con i riflessi del sole. Ma c'è ne sarebbero cose da sistemare. Rispondi a Salvatore Moccia

  • Mirella De Sario ha scritto il 11 novembre 2017 alle 13:39 :

    Spesso la pubblica amministrazione compie (mi auguro per loro involontariamente) delle azioni davvero incomprensibili ai piu'.. consentito e vietato sono parole comprese da tutti nel loro significato vero: si puo' fare o non si può fare...consentito o vietato...l'italiano ha la bellezza della chiarezza concettuale: nomina nuda tenemus! Rispondi a Mirella De Sario

  • Claudio ha scritto il 11 novembre 2017 alle 07:13 :

    Non c'è bisogno di segnali luminosi, basta rispettare i segnali stradali (anche quelli di divieto di sosta). I consiglieri comunali (e/o gli aspiranti tali) farebbero bene a dare l'esempio. Rispondi a Claudio

  • NlNO FiLOTiCO ha scritto il 10 novembre 2017 alle 15:32 :

    vedo che la sentenza è di Reggio Emilia... insomma varrà in tutta Italia? Rispondi a NlNO FiLOTiCO

    vilei Salvatore ha scritto il 15 novembre 2017 alle 20:36 :

    Carissimo amico mi trovo in zona di.Otranto lecce in un tratto di strada anno usato questo termine passo attivo dalle 18 alle 05 mi vengono assegnate 07multe con termine di scadenza lo dovute pagare ci sarebbe qualcuno che ne prende. Atto Rispondi a vilei Salvatore

  • NlNO FiLOTiCO ha scritto il 10 novembre 2017 alle 12:52 :

    varco vàr·co/ sostantivo maschile 1. Passaggio, di solito angusto e superabile a fatica: uno stretto v. fra le rocce; aprirsi un v. tra la folla; SE è ATTIVO vuol dire che si può passare, non è che ci sia molto da interpretare. L'ho sempr epensato, che fosse ingannevole. Resta il fatto che la ZTL diRoma ha la stessa dicitura ed evidentemente nessun avvocato lì è riuscito a utilizzare ciò per impugnare le multe. Ne consegue che... 3 milioni di romani grazie alla sentenza di Manduria chiederanno il rimborso delle multe..? Sarei curioso di sapere come andrà a finire... Rispondi a NlNO FiLOTiCO

  • Biondi giuseppina ha scritto il 10 novembre 2017 alle 12:39 :

    Le persone multate sono tutti quasi forestieri , senza fare il giro della circovalazione passano del centro.altro di annullare le multe...... Rispondi a Biondi giuseppina

  • leonardo ha scritto il 10 novembre 2017 alle 08:25 :

    ke figura di mmmerda. e sono stipendiati dal comune chi ha progettato questa cagata.farei pagare a loro tutte le spese che inevitabilmente arriveranno. Rispondi a leonardo

    Leonardo Malagnino ha scritto il 10 novembre 2017 alle 14:29 :

    Concordo! Rispondi a Leonardo Malagnino

Altre news
Le più commentate
Le più lette