Proteste

Appello degli ex "Cascina" ai dissidenti: «Sospendete la sfiducia»

«Quando tutto si sarà sistemato – chiedono i lavoratori attraverso il proprio portavoce, Angelo Capogrosso -, nessuno gli impedirà di riprendere la strada interrotta e sfiduciare chi vorranno».

Locali
Manduria domenica 17 settembre 2017
di La Redazione
I lavoratori protestano
I lavoratori protestano © La Voce di Manduria

«A loro non costerà niente, a noi ci darà garanzia di lavoro». Dopo una giornata convulsa fatta di telefonate, incontri e interventi sui social, arriva in serata una nota dei lavoratori ex socialmente utili che da giorni, senza più lavoro, occupano simbolicamente il municipio per sollecitare la macchina amministrativa a rifare la gara d'appalto multiservizi scaduta e non rinnovata per l'inerzia della politica.

I manifestanti lanciano un appello rivolto ai firmatari della sfiducia al sindaco chiedendo loro di soprassedere e lasciare stare tutto così com'è almeno sino alla soluzione del loro problema. «Quando tutto si sarà sistemato - chiedono i lavoratori attraverso il proprio portavoce, Angelo Capogrosso -, nessuno impedirà di riprendere la strada interrotta e sfiduciare chi vorranno». La lettera che alleghiamo in foto è stata condivisa dai 34 lavoratori coinvolti.

Lascia il tuo commento
commenti
Altre news
Le più commentate
Le più lette