Allarme dei vigili del fuoco: così il corso è pericoloso

Locali
Manduria sabato 06 dicembre 2014
di Redazione
Allarme dei vigili del fuoco: così il corso è pericoloso
Allarme dei vigili del fuoco: così il corso è pericoloso © n.c.
MANDURIA - Dopo gli esercenti del centro e buona parte di cittadini, il fronte del No all’attuale senso di marcia del corso XX Settembre acquisisce l’importante parere tecnico dei vigili del fuoco. In una lettera inviata al comando provinciale del corpo, il sindacato di categoria Uilpa denuncia possibili rischiosi ritardi degli interventi dovuto all’attuale direzione di marcia del corso principale della città. L’organizzazione sindacale, si legge nel documento firmato dal segretario provinciale Uilpa, Rocco Mortato, «ha ricevuto alcune segnalazioni da parte del personale del distaccamento di Manduria circa le difficoltà riscontrate a seguito del cambiamento del senso di marcia di corso XX Settembre». Sembrerebbe, infatti, si legge nella nota sindacale - che «per gli interventi di soccorso tecnico urgente che dovessero rendersi necessari nei pressi di piazza Garibaldi, ci si potrebbe trovare dinanzi alla necessità di dover compiere un tragitto che vedrebbe allungarsi notevolmente i tempi di intervento». Il documento al vaglio dei vertici provinciali dei vigili del fuoco, traccia il percorso che i mezzi di soccorso antincendio saranno costretti a fare per raggiungere un qualsiasi punto al di là dell’arco di Sant’Angelo o della centralissima Piazza Garibaldi e circondario. «A causa del divieto in oggetto – si legge - si dovrebbe percorrere via per Oria al fine di imboccare via Regina Giovanna II (circonvallazione) fino a raggiungere via Sant’Antonio, per poi ripercorrere Corso XX Settembre nel corretto senso di marcia». L’alternativa a questo interminabile percorso sarebbe quella di percorrere via Antonio Bruno, imboccare via Pacelli, immettersi su via Castoro Sorano per poi dirigersi verso Piazza Garibaldi. «Tale tragitto – fanno notare i pompieri - sarebbe però impedito dal restringimento di carreggiata di via Antonio Bruno, da una curva stretta al termine di via Castoro Sorano  e dalla strada stretta che caratterizza via del Fossato». La soluzione proposta dai vigili del fuoco è quella di permettere almeno ai loro mezzi il senso di marcia contrario all’attuale. Questa soluzione, però creerebbe pericolosi intasamenti e rischi di collisione tra l’autocisterna e le auto che ignare percorrono lo stesso tratto nella direzione obbligata. Nazareno Dinoi
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • antonio ha scritto il 08 dicembre 2014 alle 15:57 :

    Inoltre aggiungo a quanto da me detto sotto, perch non si tolgono o non si cancellano quelle odiose strisce blu su corso che non sono neanche a norma con il codice della strada essendo all'interno della carreggiata? Rispondi a antonio

  • antonio ha scritto il 08 dicembre 2014 alle 15:52 :

    Manduria purtroppo non ha ampie strade e larghi viali. Pedonalizzare il corso XX Settembre da Sant'Angelo a piazza Garibaldi vorrebbe dire procurare un disagio notevolissimo al traffico e ai commercianti. Negozi, uffici privati e pubblici sarebbero difficilmente raggiungibili soprattutto in caso di pioggia. Molti negozianti sarebbero costretti a chiudere come fecero i commercianti di via Indipendenza a Bologna quando fu pedonalizzata. Ma bologna aveva anche i viali attorno al centro storico che smaltiva il traffico di passaggio. Posso capire la pedonalizzazione durante gli eventi o le feste, ma per il resto sarebbe assolutamente meglio lasciare l'attuale viabilit. Infine i mezzi di soccorso pubblico, in caso di emergenza, hanno la possibilit di violare il codice della strada ed anche la segnaletica, pertanto non ci vedo problemi per vigili del fuoco e per le altre forze dell'ordine. Lasciamo le cose come stanno ora per quanto riguard Rispondi a antonio

  • antonio ha scritto il 08 dicembre 2014 alle 15:52 :

    a la viabilit o si farebbe solo peggio e danno. Rispondi a antonio

  • Carlo. ha scritto il 08 dicembre 2014 alle 15:10 :

    La cosa pi interessante da leggere l'idea della corsia preferenziale. Non sapevo che Manduria avesse strade tanto larghe per permettersi anche le corsie preferenziali. Molte strade si costretti a farle a senso unico perch si sosta "ad capocchiam" (ognuno vicino alla porta di casa sua). Rispondi a Carlo.

  • Raffaella Stranieri ha scritto il 08 dicembre 2014 alle 02:19 :

    Questa storia del senso unico del Corso sta diventando esilarante ^_^ chiss come faranno i pompieri di Bologna a raggiungere il centro storico considerando che oltre che attraversare una citt popolosa e piena di macchine nella prima e nella seconda periferia, si ritrovano pure il centro storico pedonalizzato per tutto il week end e con centinaia di persone a pascolare in mezzo a tutte le strade e straducole per un raggio di un paio di chilometri dalla piazza Maggiore in ogni direzione... e pensare che adesso proprio in mezzo alla piazza ci sono pure gli artisti di strada mangiafuoco a fare gli spettacoli davanti all'albero di Natale!!! Pensa te se sbagliassero direzione nello sputare una lingua di fuoco... i pompieri dovrebbero volare in sella ad un idrante per spegnere l'incendio ;) Rispondi a Raffaella Stranieri

  • Carlo. ha scritto il 07 dicembre 2014 alle 10:01 :

    @rossiandrea900: Hanno, diciamo, pedonalizzato la parte storica alle spalle del Castello, pedonalizzato per modo di dire, visto che sempre pieno di auto che vanno , vengono e sostano allegramente dove capita. Sto parlando di Via dei Mercanti, Piazza Commestibili e zona limitrofa. Le sere d'estate poi il posto diventa un ristorante a cielo aperto, da Via Senatore Lacaita non si pu passare neanche a piedi, stessa cosa alle spalle del Castello; la mamme e i bimbi avrebbero grande difficolt a girare nei dintorni, meglio se passeggiano in Piazza Giovanni XXIII, grandi spazi e aria di pini. Non sappiamo cosa direbbero i responsabili dei Vigili del Fuoco se andassero a controllare i luoghi la sera d'estate. Rispondi a Carlo.

  • rossiandrea900 ha scritto il 06 dicembre 2014 alle 22:02 :

    La soluzione migliore :pedonalizzare tutto il centro storico di Manduria.Mamme e bimbi che camminano finalmente in sicurezza e turismo da tutto il mondo ad ammirare le bellezze nascoste di Manduria.Per i negozianti soldi a palate.Anche i ciclisti sarebbero contenti.Un po' meno i venditori di macchine. Rispondi a rossiandrea900

  • pas.ta ha scritto il 06 dicembre 2014 alle 19:08 :

    Basterebbe semplicemente invertire il senso di marcia di via Pacelli in modo da creare il circuito via Oria, via Antonio Bruno, via Pacelli, Piazza Garibaldi, corso XX Settembre. Rispondi a pas.ta

  • Carlo. ha scritto il 06 dicembre 2014 alle 17:41 :

    Adesso ve lo ripeto ancara una volta. L'unica alternativa a questo senso unico che accontenta anche i fautori della zona pedonale perenne ed a misura d'uomo, il doppio senso di circolazione con tutti i suoi problemi di rallentamento e intasamento del traffico che ostacolerebbero proprio ambulanze ed altri mezzi di soccorso. Rispondi a Carlo.

  • NICOLA COLONNA ha scritto il 06 dicembre 2014 alle 16:52 :

    OTTIMA SEGNALAZIONE, MA UNA SOLUZIONE PU ESSERE: FATTO DIVIETO AL PARCHEGGIO/SOSTA A TUTTO IL CORSO, TANTO IL CORSO SERVE SOLTANTO A METTERSI IN VETRINA CON LA MACCHINA E PERCORRERLA A PIEDI, E COSI' SI DA' SICUREZZA A CHI NELLE PEGGIORE DELLE IPOTESI E' COSTRETTO AD INTERVENIRE......OPPURE ASPETTARE CHE CI SCAPPA DI MANO QUALCHE VITA UMANA, COME DEL RESTO SIAMO ABITUATI A FARE NEL NOSTRO BEL PAESE CHIAMATO ITALIA!! Rispondi a NICOLA COLONNA

Altre news
Le più commentate
Le più lette